Fondo europeo di sviluppo regionale
La Fiammante, un modello di filiera contro il caporalato

La Fiammante e O.P. Mediterraneo, sono un punto di riferimento dell’agroalimentare italiano nella lotta contro lo sfruttamento della manodopera, un modello di filiera virtuosa che contribuisce a ispirare la proposta di legge presentata dall’on. Colomba Mongiello - vice presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della contraffazione - per l'assunzione regolare dei lavoratori stagionali e per marginalizzare chi viola le norme.

“Contro il caporalato le imprese dovranno utilizzare parte delle risorse derivanti dal taglio di IMU e IRAP alle imprese agricole”, afferma l’on. Colomba Mongiello, commentando le dichiarazioni del presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi e del ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina. 

“Il sistema imprenditoriale avrà a disposizione un miliardo di euro che dovrà essere impiegato anche per cancellare definitivamente la vergogna del caporalato, su cui si è giustamente concentrato il messaggio del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ai partecipanti all’assemblea nazionale di Coldiretti.

È un obiettivo possibile, perché già realizzato, ad esempio, tra Puglia e Campania dove l’organizzazione di produttori foggiani Mediterraneo e La Fiammante di Salerno hanno siglato un patto etico, oltre ad un accordo economico, che taglia fuori dal conferimento le imprese agricole non in regola con le norme del collocamento.

La OP, inoltre, ha assunto su di sé l’obbligo di pagare i lavoratori sfruttati e cacciati da un’azienda associata, dimostrando come sia possibile coniugare legalità, diritti e attività d’impresa.

Anche queste buone prassi hanno ispirato la proposta di legge per la costituzione della ‘rete lavoro’, presentata da me e sottoscritta da una cinquantina di deputati, il cui obiettivo è costruire una virtuosa alleanza tra datori di lavoro, organizzazioni sindacali e INPS per rendere vantaggiosa l'assunzione regolare dei lavoratori stagionali e marginalizzare chi viola le norme".

In attesa che altri seguano lo stesso cammino, fatto di buone pratiche e impegni da galantuomini, rispetto per il lavoro nei campi e tutela della migliore qualità, noi de La Fiammante assieme agli agricoltori di O.P. Mediterraneo facciamo, ogni giorno, la nostra parte.

Sta' dalla parte del lavoro ben fatto, sostieni la filiera La Fiammante! 

CONDIVIDI SUI SOCIAL NETWORK

Lascia un commento!

captcha


Ho letto ed accetto la privacy