Fondo europeo di sviluppo regionale
La Fiammante, Miglior Sugo di Pomodoro
Numerose testimonianze, ancora reperibili sul web, dimostrano, senza timore di smentite, l’apprezzamento del celeberrimo Chef  Jamie Oliver per il sugo di pomodoro La Fiammante. Jamie è conosciuto in tutto il mondo per l'attenzione alla sicurezza alimentare e al mangiare sano: un approccio tipicamente italiano che caratterizza da anni tutte le sue battaglie. Un approccio che doveva necessariamente portarlo a innamorarsi, in piena autonomia di giudizio (cioè senza alcun contatto con l'Azienda) della qualità superiore del Pomodoro La Fiammante!  ;) Fin dagli anni della sua partecipazione alla fortunata trasmissione televisiva The Naked Chef (cui seguirono The Return of The Naked Chef e, ancora, Happy Days with The Naked Chef), senz’altra ragione che una strenua difesa dei sapori italiani autentici, Jamie decise che il suo amore per il nostro pomodoro andava condiviso e cominciò a dichiarare in televisione e all’estero che, senza ombra di dubbio, La Fiammante è il miglior sugo di pomodoro, adoperando sia la passata di pomodoro che i pomodori pelati (in particolare, quelli al basilico).

Pomodori "Sani e Mediterranei"

Beh, Jamie Oliver non è semplicemente uno chef. Non è neppure semplicemente uno tra gli chef più bravi del mondo. Jamie Oliver è una bandiera vivente della corretta alimentazione, è un paladino della sicurezza e della qualità degli alimenti e, per di più, una sorta di ambasciatore onorario della Cucina Italiana nel mondo. Per amore dell’Italia e della nostra cucina, nel 2008 ha viaggiato su e giù per la Penisola alla scoperta delle nostre meraviglie gastronomiche (raccontate in un libro di ricette e ricordi intitolato Jamie’s Italy) e, di recente, ha inaugurato Jamie’s Italian, una catena di ristoranti “di quartiere” a Londra, Oxford, Cardiff, Bath, Brighton che servono cibo italiano semplice e a prezzi ragionevoli, puntando sull’autenticità degli ingredienti e sulla passione per il nostro Paese. Ecco perché l’elogio di Jamie Oliver a La Fiammante vale doppio. Ecco perché abbiamo deciso di raccontare a chi ancora non la conosca la sua brillante carriera e la sua vulcanica attività in difesa del cibo sano: perché è anche grazie alle generose parole di Jamie che il sapore autentico del Pomodoro La Fiammante è tanto conosciuto e amato nel mondo.

Chi è Jamie Oliver?

Appassionato dei fornelli fin dall’età di sette anni, quando lavorava nelle cucine del pub di famiglia, dopo la scuola alberghiera Jamie imparò il mestiere di ristoratore a Londra da Antonio Carluccio nel suo The Neal Street Restaurant e al The River Café di Gray & Rogers. Il suo sogno, però, era più complesso: lo chef ragazzino voleva riuscire a promuovere nel mondo un approccio responsabile all’alimentazione e una più diffusa consapevolezza riguardo a ciò che mangiamo.

Cibo sano per le mense scolastiche

Rivolgendosi direttamente al Governo britannico, con il programma televisivo Jamie’s School Dinners, lo chef più entusiasta del mondo affronta la difficile questione delle discutibili abitudini culinarie nelle mense scolastiche: il risultato fu lo stanziamento di ulteriori fondi per le scuole, al fine di implementare i cambiamenti suggeriti dallo chef.

Cucina e società

Andando oltre i successi ottenuti, Jamie passa a esaminare quanto più sano sia il cibo casalingo dei piatti pronti reperibili al supermercato: nello show Jamie at Home esplora le tecniche di produzione e di preparazione in casa degli alimenti. Ma nel 2002 va ancora oltre: seleziona 15 ragazzi cresciuti in contesti socio-economici disagiati e li trasforma in cuochi professionisti, prendendoli poi a lavorare nel suo ristorante di Londra che chiama, appunto, Fifteen. Da allora Fifteen è diventato un progetto no-profit, che ogni anno sforna nuovi apprendisti e nuovi ristoranti in cui quei giovani talenti crescono.

La battaglia vinta contro McDonald's

Il 2013 è stato l’anno in cui Jamie, dopo una campagna di comunicazione massiccia in tutti gli Stati Uniti, ha vinto la sua grande battaglia contro Mc Donald’s, la multinazionale del fast food: in particolare, Jamie ha ottenuto da McDonald’s U.S.A. la messa al bando della massa emulsionata e addizionata d’idrossido d’ammonio chiamata pink slime, un insieme di scarti impiegati per le chicken nuggets. E per il 2014? Di sicuro starà architettando qualche nuova, fiammante battaglia in difesa della buona cucina e della buona tavola, c’è da giurarci! Go Jamie! ;)  

CONDIVIDI SUI SOCIAL NETWORK

Lascia un commento!

captcha


Ho letto ed accetto la privacy