Fondo europeo di sviluppo regionale
Una pizza marinara per la BBC, un pomodoro per pizza doc

"Non posso portarle una pizza marinara con mozzarella, non esiste". Ecco cosa si è sentita rispondere la giornalista della BBC​ Dany Mitzman da una rigorosa pizzaiola napoletana a Bologna che ha affermato, gelida, “la marinara è una pizza rossa, con pomodoro e senza mozzarella. Quindi non si può avere una marinara con mozzarella." Per poi, a malincuore, aggiungere "potrei farle una margherita con aglio." Al che la giornalista considerava allegramente: "E la differenza tra un marinara con mozzarella e una margherita con l'aglio?" Una battuta che non ha fatto ridere la pizzaiola Emanuela che si è limitata a ripetere la sua ultima, faticosa, offerta. 


Scrive la Mitzman, "la pizza mi ha insegnato che la logica può essere soggettiva e che la logica soggettiva può essere culturale." Ed effettivamente, se uno straniero può allegramente considerare eccessivo questo rigore, noi Italiani lo conosciamo bene e comprendiamo la sua matrice con orgoglio. Probabilmente in nessun Paese come in Italia il cibo è una questione di identità e di storia, di materie prime vissute come espressione del territorio e di sapienza artigiana. 


Il cibo è un fatto culturale, e con la pizza nun se pazzéa, non si scherza: la lunga lievitazione è una faccenda serissima; il pomodoro per pizza deve essere italiano, possibilmente del Sud, meglio ancora se pomodoro pelato S. Marzano; il forno rigorosamente a legna, realizzato secondo tradizione a garantire la perfetta gestione dei fumi e della cottura, eccetera, eccetera.


In Italia, finanche il pomodoro per pizza fatta in casa è argomento di discussioni. Nei forum di cucina online c’è chi consiglia di evitare la passata per rispettare l’usanza dei pizzaioli napoletani di tritare il pelato privandolo dei semi e del succo, in modo da ottenere una polpa finissima ma non acquosa, molto simile a quella pensata appositamente da La Fiammante (denominata, appunto, Pa’ Pizza). 


È per questo rigoroso rispetto delle migliori materie prime italiane, provenienti dalla più attenta agricoltura mediterranea, che l’Associazione Verace Pizza Napoletana ha scelto La Fiammante tra i suoi fornitori, sicura di un pomodoro per pizza professionale, come vuole la tradizione. Siamo ciò che mangiamo. Capire chi siamo vuol dire scegliere dove siamo diretti. 

CONDIVIDI SUI SOCIAL NETWORK

Lascia un commento!

captcha


Ho letto ed accetto la privacy