Stop alle aste a doppio ribasso

Grande successo della campagna #ASTEnetevi promossa da Terra! onlus contro il fenomeno delle aste a doppio ribasso della GDO, partita dalla denuncia di Francesco Franzese AD La Fiammante, in occasione dell’inchiesta #FilieraSporca di Fabio Ciconte e Stefano Liberti.

 

Il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, con Giovanni Cobolli Gigli per Federdistribuzione e Sergio Imolesi di Ancd Conad si impegnano ufficialmente a ''promuovere con un codice etico pratiche commerciali leali lungo la filiera agroalimentare dove sono definite e promosse linee guida e impegni nell'acquisto dei prodotti agroalimentari da parte della GDO (Grande distribuzione organizzata), per favorire l'adesione volontaria delle imprese agricole alla Rete del lavoro agricolo di qualità''.

 

Stop alle aste a doppio ribasso, dunque, definite da Francesco Franzese “un meccanismo perverso perché schiaccia tutta la filiera” e sostegno alle azioni concrete per ''favorire la trasparenza, l'equità, la legalità e il rispetto dei diritti dei lavoratori'' (M. Martina) partendo dal contrasto al caporalato e allo sfruttamento in agricoltura. 

 

Un impegno etico assunto da La Fiammante ormai da anni, con lungimiranza, fianco a fianco della OP Mediterraneo, per la costruzione di una filiera chiusa, in cui il rapporto con i produttori è orientato alla piena collaborazione. Una filiera etica che garantisce tutti, compreso il consumatore, realizzando la completa tracciabilità di ogni fase produttiva e certificando gli impatti sociali del prodotto (Social FootPrint).


Ecco perché raccogliamo con gioia questa e tutte le iniziative che verranno, volte a ''far riconoscere e valorizzare l'impegno di quanti operano nel settore e promuovere la sostenibilità economica, ambientale e sociale delle nostre produzioni alimentari'' (Min. Maurizio Martina).

CONDIVIDI SUI SOCIAL NETWORK

Lascia un commento!

captcha